Microsoft aveva risposto moltissime aspettative sul proprio nuovo prodotto Windows 8, un sistema operativo definito alle origini ultra rivoluzionario e che integrava sia i dispositivi desktop quali i personal computer sia quelli mobili come i tablet. Ben presto però tutto questo si è dissolto sotto la legge del mercato, rivelandosi ad oggi uno dei più grossi flop nella storia dell’informatica moderna. Windows 8 sarebbe un grandissimo flop, e di questo se ne è accorta anche Microsoft, la quale è in procinto  di cambiare “elementi chiave” del  suo nuovo sistema operativo.

Windows-8


Il colosso di Redmond ha lanciato l’allarme interno, dopo i continui reclami e feedback negativi arrivati dagli utenti, e sembra che ora l’azienda si sia buttata a capofitto nella realizzazione di una nuova versione aggiornata e modificata del programma. A rivelare questa ipotesi è direttamente Tammy Reller, capo del dipartimento marketing e finanza della Microsoft, attraverso un intervista rilasciata al Financial Times.

Le recensioni e giudizi arrivati dagli utenti a riguardo di Windows 8 sono davvero negativi, essi non hanno gradito le novità introdotte e alcuni analisti ora imputano allo stesso sistema operativo la causa del calo delle vendite del settore PC.  Il manager della Microsoft ha ammesso: “Abbiamo decisamente qualcosa da imparare” ed il flop fatto segnare da Windows 8 è davvero enorme, con l’aggravante che ci sono voluti 7 mesi a Microsoft per capire che qualcosa va fatto.

| via

 


Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+: