Per i più il logo Apple è peccaminoso solo per gli accattivanti prodotti tecnologici sui quali è apposto, ma non è così per tutti. Una fascia alquanto estremista di cristiani ortodossi in Russia, ha definito “blasfemo” il logo dell’azienda creata da Steve Jobs.


Dalla traduzione di un servizio giornalistico apparso recentemente in Russia, alcuni credenti conservatori vedono nella mela morsicata il simbolo del peccato originale commesso da Adamo ed Eva, di cui si parla nella Bibbia. Addirittura parte del gruppo si è spinta talmente in là da coprire il simbolo peccaminoso sostituendolo con una croce.

Probabilmente nessuno avrà avvertito gli agguerriti cristiani che il logo di Apple si è invece ispirato dal leggendario frutto che cadde sulla testa del matematico ed astronomo Isaac Newton; tutt’altro che un riferimento religioso ma, soprattutto, un riferimento culturale.

La situazione è sicuramente uno strascico dei recenti eventi che hanno interessato la chiesa russa (ricordate l’arresto del gruppo femminista Pussy Riot?) culminati nella proposta avanzata nel parlamento russo di emanare nuove leggi anti blasfemia: una simile iniziativa potrebbe costringere Apple ad impedire la vendita dei prodotti con il celebre logo in tutto il paese.

Ad ora Apple non ha rilasciato alcuna dichiarazione in merito, ma potrebbe trovare un alleato all’interno del paese nel partito politico Yabloko, che ha criticato la politica intrapresa dal governo e il cui nome di partito significa per l’appunto “Mela”

VIA


Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+: