Siamo tutti in attesa che Apple, finalmente, si decida ad annunciare ufficialmente alla platea di users sparsi in tutto il mondo il nuovo iPhone 5S. Ma nonostante il prossimo melafonino non sia ancora nemmeno stato lanciato, c’è già chi pensa all‘iPhone 6. Foxconn, infatti, stando agli ultimi rumors, sarebbe in procinto di assumere migliaia di operai, compresi anche tecnici del settore, per dare il via alla produzione di massa per quello che sarà il futuro modello di iPhone.

 foxconn-iphone-6


Nemmeno si fa in tempo a concentrarsi sull’arrivo dell’iPhone 5S, che dovrebbe, stando alle indiscrezioni più accreditate, esser annunciato a settembre, che già i rumors cominciano ad occuparsi del futuro iPhone, ribattezzato, per comodità, iPhone 6.

Se infatti per l’anno 2013 il melafonino che toccherà i banconi dei rivenditori sarà l’iPhone 5S, quello che si attende per l’anno a venire è l’iPhone 6, secondo la numerazione attuale.

Secondo quanto riportato dal blog GlobalTimes, in particolare, Foxconn avrebbe affidato alla società esterna IDPBG, con sede a Henan, il compito di effettuare assunzioni di massa sia di operai alle prime armi, sia di tecnici del settore. Il periodo di prova inizialmente previsto è di 3 mesi e lo stipendio raggiunge appena i minimi retributivi previsti in Cina, ossia circa i 230€ al mese, il tutto per iniziare la produzione di un nuovo device.

Afferma in particolare un portavoce di Foxconn, pur non confermando che il device che dovrà esser realizzato è l’iPhone 6, che “se l’anno scorso gli impiegati della sola provincia di Henan erano 300.000, ed oggi sono 210.000, sarà necessario effettuare ulteriori assunzioni per colmare il gap di forza lavoro”.


Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+: