Solo ieri le stime di Mopub, relativamente all’incremento di dispositivi montanti iOS 6 del ben 29%, ci hanno indotto a pensare che l’aumento di aggiornamenti in una sola settimana fosse dovuto al rilascio di Google Maps presso l’AppStore. Oggi però le nuove analisi di Chitika smentiscono la precedente idea, affermando invece che la percentuale in discorso sia dovuta agli oltre 2 milioni di iPhone 5 acquistati in Cina!

 ios_6-chitika


La società di gestione pubblicitaria Mopub tiene sotto controllo un numero di app tale da poter verificare i dati di circa 1 miliardo di ingressi utenti al giorno sull’AppStore, ed è proprio da questa analisi che ci si è accorti che i device montanti iOS 6 erano cresciuti di circa il 30% in una sola settimana. Mentre Mopub ha attribuito l’incremento al rilascio di Google Maps presso lo store virtuale di Apple, Chitika ha un’idea diversa.

Secondo la società di analisi infatti, l’incremento di utenti con dispositivi iOS 6 non è da farsi risalire al rilascio di un’app in particolare, bensì esso pare dovuto all’incredibile numero di iPhone 5 venduti in Cina da una settimana a questa parte, visto che, i melafonini, montano di default l’ultima versione del sistema operativo di Cupertino.

Per l’azienda californiana la Cina si è negli ultimi anni piazzata al secondo posto quale mercato più florido per i device della mela, superata solo dagli USA: basti pensare che solalmente la Repubblica Cinese genera il 15% dei ricavi annui di Apple!

 

via


Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+: