Se di solito è Apple ad agire legalmente contro altre aziende (concorrenti) per la violazione dei propri brevetti, questa volta è stata proprio la società di Cupertino ad essere stata denunciata per aver sfruttato, in quasi tutti i suoi prodotti, dei brevetti appartenenti ad Intertrust. L’accusa mossa parla in particolare di 15 patent.

 APPLE-intertrust-brevetti


Intertrust è un’azienda molto importante nel campo della sicurezza e della protezione dei dati digitali, e, per chi non lo sapesse, essa appartiene per lo più a Sony e Philips, ognuna con il 49,5% del capitale. Ed è proprio a proposito di brevetti relativi alla sicurezza dei dati che l’azienda in questione ha denunciato Apple, accusandola di aver violato 15 brevetti appartenenti alla stessa. In particolare, i patent violati, interesserebbero vari prodotti Apple e non solo dispositivi fisici. Si parla infatti di iPad, iPhone, Mac, Apple Tv, ma anche dei servizi iCloud, iTunes ed App Store.

Non si sa come andrà a finire la vicenda, ma ciò che già si vocifera è che non sarà una causa di poco conto: basti pensare che Intertrust ha già vinto questioni legali molto simili contro altre aziende uscendone sempre beneficiaria di maxi rimborsi: una per tutte si ricordi la vicenda che ha coinvolto Microsoft, nel 2004, ove l’azienda di computer venne onerata di pagare un risarcimento estremamente cospicuo di ben 440 milioni di dollari.

via


Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+: