Che Apple sia un colosso in espansione è sotto gli occhi di tutti, ma, dati alla mano, possiamo verificare quanto nel corso degli anni i prodotti commercializzati da Cupertino siano andati a riempire le case delle famiglie di tutto il mondo a scapito, ovviamente, della concorrente Windows. I risultati che mostrano i grafici sono veramente impressionanti.

 vendite_windows_apple


Guardando l’evoluzione delle vendite, a partire dal lontano 1984, anno di debutto del primo Macintosh, troviamo una Microsoft sempre in testa, dagli anni ’80 fino ancora ad oggi, sebbene nel susseguirsi degli anni Apple sia andata a conquistare sempre più terreno fino ad aggiudicarsi ben la metà delle vendite di Windows.

Nel 1985 erano “solo” 372 mila le unità vendute da Apple, contro i 2 milioni di Microsoft, con un rapporto di 1 Mac contro 20 Windows. Tra alti e bassi nel 1996 il rapporto scende a circa 15 a 1, fino al picco Microsoft del 2004 con ben 55 computer venduti da casa Redmond per ogni Mac.

Nel 2011 il rapporto si assesta a 19 ad 1, sempre per Microsoft, contando solamente i computer Mac, ossia senza tener conto dei dispositivi iOS. Secondo Horace Dediu però, realizzatore del grafico, è estremamente ingiusto non tenere conto dei device che montano il sistema iOS, poiché questi stanno a poco a poco prendendo una parte del mercato prima occupato dai computer.

Alla luce dunque di questa considerazione i dati si fanno molto più interessanti; se confrontiamo i dispositivi di casa Redmond venduti contro tutti i device di Cupertino (compresi dunque iPhone e iPad), il raffronto è impressionante: il gap si riduce vorticosamente ad un semplice 2 ad 1 per Windows!


Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+: