Per arricchire la sua gamma di smartphone, Mediacom ha pensato di lanciare ben 3 nuovi smartphone che andranno a piazzarsi nella fascia media del mercato. Si chiamano Mediacom PhonePad Duo Serie X500, Mediacom PhonePad Duo Serie X500U e Mediacom PhonePad Duo Serie X550U. Come le moderne tendenze di mercato vogliono sono tutti device con display da almeno 5 pollici e montano un processore quad-core. I prezzi di questi smartphone si inseriscono nella fascia che va dai 200 ai 300€.

Mediacom-Phone-Pad-Duo-X500-x550


Giusto per non lasciare spazio alla concorrenza, Mediacom, società orientale sbarcata da un pò di tempo anche nel mercato europeo, ha annunciato ufficialmente tre nuovi smartphone dalle caratteristiche di fascia media e dai prezzi aggressivi. Questi dispositivi fanno tutti parte della gamma Mediacom PhonePad Duo Serie X.

Mediacom PhonePad Duo Serie X500 presenta le seguenti caratteristiche:

Display HD IPS da 5 pollici
Processore Quad Core da 1.3GHz
RAM da 1 GB
Fotocamera posteriore da 8 megapixel
Fotocamera anteriore da 2 megapixel
Memoria interna di 4GB (espandibile tramite microSD)
Bluetooth, GPS, Wi-Fi
Dual SIM
Sistema operativo Android 4.2

Mediacom PhonePad Duo Serie X500U monta invece:

Display HD IPS da 5 pollici
Processore Quad Core da 1.3GHz
RAM da 1GB
Memoria interna da 16 GB (espandibile tramite microSD)
Bluetooth, GPS, Wi-Fi
Dual SIM
Fotocamera posteriore da 13 megapixel
Fotocamera anteriore da 5 megapixel
Sistema operativo Android 4.2

Mentre il top gamma della serie Mediacom PhonePad Duo Serie X550U integra:

Display HD IPS da 5.5 pollici
Processore Quad Core da 1.3GHz
RAM da 1 GB
Memoria interna da 16 GB (espandibile tramite microSD)
Bluetooth, GPS, Wi-Fi
Dual SIM
Fotocamera posteriore da 13 megapixel
Fotocamera anteriore da 5 megapixel
Sistema operativo Android 4.2

I prezzi dei tre smartphone sono piuttosto competitivi e vanno dai 219€ per il PhonePad duo X500, 239€ per PhonePad duo X500U fino ai 269€ per PhonePad duo X550U.

via


Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+: