Nel corso del keynote al Google I/O di quest’anno, il colosso del web ha annunciato la nuova versione del suo sistema operativo mobile: Android 4.1 Jelly Bean.


L’upgrade si compone di diverse nuove facilities di rilievo tra cui un’implemento  dell’interfaccia utente,  il nuovo assistente virtuale Google Now e molto altro.

Un nuovo aspetto di cui si è inizialmente discusso nel corso della conferenza è il cosiddetto “Project Butter” che ha consentito di realizzare una nuova interfaccia utente molto più fluida e veloce, piacevole da utilizzare; risultano migliorati tocco e scorrevolezza delle animazioni con un framerate del sistema che raggiunge i 60 fotogrammi al secondo, ottenendo prestazioni complessivamente migliori rispetto alle precedenti versioni.

Google introduce anche widget completamente ridisegnati, che si ridimensionano automaticamente,  posizionandosi in modo intelligente attorto agli altri elementi della UI, ed una tastiera che supporta la dettatura vocale in modalità offline: tramite quest’ultima sarà possibile immettere testo vocale  senza necessità di connessione ad internet.

Ha fatto molto discutere la presentazione di Google Now, un sistema implementato di ricerca vocale che appare simile al chiacchierato assistente Siri di Apple.

Trattasi di un verso e proprio assistente personale in grado di guidare la vita quotidiana degli utenti: potrà fornire informazioni pertinenti, ricercare prodotti, dare risultati di partite e fornire risposte a quesiti espressamente posti.

Tutto funzionerà in collegamento con la cronologia delle ricerche, con gli appuntamenti in agenda, con la geolocalizzazione. Sarà ad esempio possibile essere informati sulle vie più brevi per raggiungere il luogo dell’appuntamento, sui ristoranti presenti in zona con tanto di specialità tipiche e molto altro.

Il nuovo sistema operativo verrà rilasciato a metà luglio, e sarà il sistema operativo presente su Galaxy Nexus, Nexus S e Motorola XOOM.


Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+: