Abbiamo già avuto modo di comunicarvi il lancio di Samsung Galaxy Round in Corea, lo smartphone con display curvo da quasi 6 pollici che rappresenta una variante del Galaxy Note. Adesso, DisplayMate ne ha verificato l’utilizzo, scoprendo che, in realtà, la curvatura comporta numerosi vantaggi.

 samsung_galaxy-round-curvo


Solo qualche settimana fa, Samsung ha deciso di lanciare nel mercato coreano un nuovo smartphone, o per meglio dire phablet, dalle dimensioni di schermo di ben 5,7 pollici. La particolarità di questo device, però, più che nell’ampiezza del display è da ricercare nella forma dello stesso: esso si presenta, infatti, curvo. DisplayMate, così, incuriosita dalla curvatura, ha deciso di provarlo e vedere se essa rappresenti solo una trovata di marketing o dei veri e propri vantaggi per lo user.

Secondo quanto riportato dalla società di analisi, il display curvo possiede diversi aspetti positivi. Innanzitutto il riflesso dello schermo è ridotto: la luce ambientale, infatti, che spesso provoca quel fastidioso riverbero viene adesso decisamente smorzato. Anche la lucentezza è migliorata: grazie all’utilizzo di un substrato in materiale plasticoso non vi sarà più l’integrazione del vetro lucido sul display, il che darà un forte impatto visivo per la nitidezza delle immagini.

Infine, afferma DisplayMate, anche la privacy è al sicuro: con i bordi leggermente curvi, infatti, lo schermo del Samsung Galaxy Round è meno “spiabile” dalle persone vicine.

via


Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+: