Pur avendo concluso un’importante ed essenziale acquisizione con il suo celebre partner commerciale Nokia, il colosso americano Microsoft starebbe ancora progettando un proprio dispositivo smartphone da lanciare prossimamente.

La notizia giunge da un report di DNAIndia, dove una fonte anonima del gruppo Microsoft ha svelato le intenzioni dell’azienda di Redmond riguardo la presentazione di un proprio smartphone Windows Phone così come avvenuto per i tablet Windows RT.

microsoft new logo feat


In effetti, il direttore Microsoft Vineet Durani del Windows Phone Business Group ha confermato l’esistenza di un progetto del genere affermando:

Siamo in attesa di autorizzazioni regolamentari per l’acquisizione i Nokia in modo da poter unificare gli affari relativi ai dispositivi e agli hardware con quelli Microsoft relativi ai software. Un telefono sotto il brand Microsoft è in fase di revisione, ma nel frattempo continuiamo a lavorare con i nostri partner come Huawei, Samsung ed HTC per realizzare telefoni con il sistema operativo Windows Phone.

L’affare Microsoft relativo alle attività Nokia su dispositivi portatili sarà completato entro il primo trimestre del 2014 se tutto va per il megl9o; secondo i rapporti provenienti dalle due società, è fatto divieto di lavorare insieme come se la faccenda fosse già conclusa, ciò suggerisce che il nuovo device Microsoft sarà un vero e proprio progetto solista come avvenuto per Surface.

E’ difficile ipotizzare quanto il progetto potrà avere successo sul mercato, visto quanto accaduto con l’esperienza tablet, un prodotto che si è dimostrato eccessivamente caro per la sua nicchia di utenti, con una conseguente svalutazione di 900 milioni di dollari, suggerendo che Microsoft non è dotata della migliore conoscenza dei meccanismi di mercato riguardo la mobilità, a differenza di Nokia.

Per questo motivo gli analisti hanno guardato con favore all’acquisizione dell’azienda finlandese, sostenendo che le difficoltà che Microsoft ha riscontrato con i propri handset saranno sicuramente ridotte dalla partnership con un global player come Nokia, il quale ha esperienza, capacità produttive e di analisi del mercato sicuramente più performanti.

VIA


Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+: