Per Windows Phone, il proprio sistema operativo, Microsoft ha deciso di puntare all’innovazione continua. Per questo motivo l’azienda di Redmond ha recentemente inventato e posto sotto brevetto alcune funzionalità multimediali legate alla gesture, ossia all’uso di gesti per compiere diverse attività sul proprio smartphone.

microsoft brevetto


Scopo dell’azienda è quello di implementare la multimedialità presente sui propri dispositivi per rendere sempre più interessanti le possibilità di interazione con i device. Le due funzionalità si chiamano “Tilt to Talk” e “Point to Scan” .

La prima utilizza un microfono collocato all’estremità inferiore del telefono in modo che l’utente possa provvedere ad una ricerca tramite un input vocale. Il telefono viene leggermente inclinato in modo che sia possibile attivare la modalità di ricerca vocale, in questo modo viene resa più agevole la funzione di ricerca senza utilizzare tasti appositi.

MICROSOFT BREVETTO 1

La funzionalità “Point to Scan” si occupa anch’essa di facilitare le modalità di ricerca: inclinando il telefono verso di noi si attiverà la telecamera nella parte superiore del device, con la quale sarà possibile avviare una ricerca utilizzando come input le immagini catturate dalla videocamera (con la quale, ad esempio, si potranno scannerizzare i cosiddetti QR code)

MICROSOFT BREVETTO 2

Le potenzialità offerte da Microsoft con questi brevetti sono tantissime e di sicuro rendono più intuitiva e veloce la possibilità di fare ricerche vocali o tramite fotocamera, eliminando il necessario passaggio della pressione su appositi tasti. Per ora il brevetto è ufficiale, attendiamo eventuali sviluppi nei prossimi anni e, magari, già nelle prossime versioni di Windows Phone (ad esempio con il progetto Blue).

VIA


Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+: