Esperimento o realtà? La risposta ancora non è certa. Sembra, tuttavia, che una compagnia di sicurezza cinese, Silenstd, abbia avuto notizia di una modifica avvenuta su un device Windows Phone. Quello che sembra essere un vero e proprio jailbreak è stato effettuato su un Nokia Lumia 920 ed è accompagnato da un video a testimonianza della veridicità dell’operazione.

Lumia feat


L’hack di POANDSOUL sembra essere stato effettuato via software, attraverso l’ultilizzo della porta micro-USB, senza che sia stata necessaria alcuna modifica fisica del device. L’obiettivo principale proposto sarebbe quello di creare un app store alternativo, che ricalca lo stile di Cydia, sui terminali della piattaforma Windows Phone, senza con questo incoraggiare la pirateria.

Tuttavia questa sembra essere un’inevitabile conseguenza dell’operazione, nonchè qualcosa di controproducente per Windows Phone, considerando che l’assenza di operazioni di pirateria aveva permesso alla piattaforma di espandersi, incrementando il lavoro degli sviluppatori senza timori di hacking e con i giusti compensi.

Per quanto riguarda le istruzioni di funzionamento circa il jailbreak, non vi sarebbe stato ancora un via libera su come effettuarlo. Dal video emergono però diverse sequenze che mostrano modifiche avvenute su Lumia 920: tra queste è presente la possibilità di abilitare tre colonne di tiles sullo start screen del display da 4,5 pollici del terminale dell’azienda finlandese.

Per ora permandono dubbi in merito alla veridicità dell’operazione, ma inizia ad aprirsi la discussione circa i pro ed i contro del jailbreak su Windows Phone.

via


Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+: