La mossa di Microsoft di abbandonare gli utenti con terminali Windows Phone 7.5 non ha solo fatto male ai suoi più grandi fan, ma anche al suo partner più stretto;  le azioni Nokia sono scese di botto raggiungendo il loro minimo storico deli ultimi 16 anni…


Il titolo Nokia è ora scambiato a soli 1,79 €, lo scambio più basso dll’agosto del 1996, questo crollo viaggia sui timori che l’annuncio Microsoft denneggerà le vendite future della attuale gamma Nokia.

Kvaal Jeff Gardiner e Andrew, gli analisti di Barclays Capital, hanno affermato in una nota 21 giugno che Nokia potrebbe vendere molti terminali Lumia in meno, nel terzo trimestre, rispetto alle precedenti stime, perché alcuni clienti attenderanno il rilascio di Windows Phone 8 prima di acquistare un nuovo dispositivo. I Lumia attuali, infatti, sono “in qualche modo già prodotti obsoleti“, questa é la loro affermazione…

Mentre Microsoft e Nokia stanno cercando di placare gli animi degli utenti fornendo una nuovo homescreen che girerà anche sui Lumia ed i dispositivi aggiornati a Windows Phone 7.8 nonché rilasciando tutta una serie di nuove applicazioni, è probabile che in ogni caso gli utenti attenderanno l’arrivo dei terminali Windows Phone 8 prima di effetture un acquisto oppure si rivolgeranno ad altre case produttrici come ad esempio il Samsung con Galaxy S III oppure Apple con il suo imminente nuovo iPhone 5.

Un’altra petizione é stata aperta relativamente a WP8 per chiedere a Microsoft di riconsiderare e portare una più ampia gamma di componenti di Windows Phone 8, verso Windows Phone 7.8 tra cui il nuovo browser di Internet Explorer 10 e lo streaming multimediale, la petizione ha già raccolto oltre 10.000 firme sul sito di Microsoft Voice dell’utente.


Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+: