Lo Spazio, e la possibilità di colonizzare pianeti vicini a quello dove viviamo, ha suscitato da sempre l’interesse di molti esperti del settore, ma anche dell’uomo comune. Marte, in particolare, grazie alla sua similitudine con la Terra, è quello che attira più attenzioni su di sé. Adesso, però, nuovi studi e sperimentazioni sulla sua superficie hanno mostrato come, la polvere presente su essa, impedirebbe all’uomo di poterla colonizzare.

 marte-polvere


Solo ieri scrivevamo dei desideri di ben 550 persone divenuti finalmente realtà nell’effettuare un viaggio nello spazio, grazie all’astronave messa a punto dalla Virgin Galactic, che oggi torniamo a parlare di imprese “extraterrestri”. Da quando la Nasa, nel 1965, mise piede su Marte, infatti, l’idea di colonizzare questo pianeta ha sempre affascinato gli scienziati, sebbene, adesso, alcuni ricercatori, durante la conferenza a tema Human 2 Mars Summit, hanno presentato dei risultati secondo cui, la polvere presente sulla superficie marziana, sarebbe ostile alla salute dell’uomo.

In particolare, la sottile grana del silicato, potrebbe comportare, nel lungo periodo, dei veri e propri problemi per salute dell’uomo, ed alla ghiandola tiroidea in particolare, pur utilizzando maschere apposite per la pulizia dell’aria. Altro problema, poi, sarebbe dato dalla presenza del gesso, il quale, sebbene non sia di per sé nocivo, potrebbe a lungo andare danneggiare i polmoni dell’uomo.

via


Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+: