Negli ultimi tempi sembra che la tecnologia stia andando nella direzione di agevolare l’autenticazione degli utenti rendendola una operazione non solo più immediata ma certamente anche più sicura. Questo, senza dubbio, è il concetto che sta alla base di Nymi, il braccialetto che permette l’autenticazione in innumerevoli situazioni grazie alla frequenza cardiaca di chi lo indossa.

 nymi-frequenza-cuore


Come è possibile notare, sempre più aziende stanno lavorando su nuovi e sicuri sistemi di riconoscimento. Basti pensare all’investimento milionario compiuto da Apple per acquistare una start-up specializzata proprio in questo settore. Ed è sulla sicurezza e sulla immediatezza che Bionym ha puntato quando ha progettato Nymi.

Il dispositivo da indossare al polso come un bracciale è capace di avvertire i battiti cardiaci e rendere le frequenze del cuore un sistema di autenticazione. Quando infatti Nymi si trova al polso dell’utente può, tramite la connettività Bluetooth, comunicare con una infinità di dispositivi per effettuare pù praticamente molte operazioni quotidiane. Ad esempio, esso potrà aprire la portiera dell’automobile semplicemente avvicinandosi, pagare alla cassa del supermercato, sbloccare l’iPad o autenticarsi al computer, il tutto grazie alla semplice vicinanza del bracciale al device ed al flusso continuo di dati trasmessi via Bluetooth.

Nymi è attualmente in fase di prevendita al costo di 79$.


Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+: