Andiamo ad approfondire le novità emerse dal Google I/O in corso di svolgimento al Moscone Center in cui il colosso di Mountain View sta annunciando tutte le novità che andremo a vedere progressivamente nei giorni successivi. Tra questi andiamo a vedere il nuovo servizio di streaming musicale denominato Music All Access, servizio che porterà la musica sui nostri dispositivi fissi quali PC e Mac e mobili sia iOS che Android, in una modalità molto simile a quella offerta da Spotify.

Music-All-Access


Il servizio debutta negli Stati Uniti e sarà utilizzabile dagli utenti attraverso un canone di abbonamento mensile di importo pari a 9,99$, lo stesso che viene richiesto da Spotify e verrà introdotto gradualmente anche a livello internazionale negli altri paesi.Inserito all’interno di Google Play, permette all’utente di scoprire nuovi brani e di creare playlist basate sui propri gusti e da ascoltare in modalità radio sia sui dispositivi fissi che su quelli mobili, ed inoltre Music All Access sarà utilizzabile oltre che su Android anche sui dispositivi iOS e presto su altre piattaforme.

Come accade per Spotify una volta effettuato all’abbonamento sarà possibile accedere, attraverso streaming, a tutta la musica disponibile sul servizio, senza limiti di quantità ne di tempo, potendo creare le proprie playlist preferite da ascoltare anche quando siete in movimento con vostro smartphone o tablet.

Google ha così anticipato sul tempo Apple che conta di presentare il proprio servizio streaming dedicato iRadio al prossimo Mobile World Congress del mese di giugno prossimo.

| via


Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+: