Tutti abbiamo vissuto con il timore di dimenticare, perdere o aver rubata la password dei nostri account. Sembra che Motorola abbia avanzato un’interessante ipotesi per eliminare l’annoso problema legato al nostro codice di sicurezza, semplicemente utilizzando il corpo attraverso uno specifico tatuaggio.

Tattoo


Nel corso della Conferenza D11 il CEO di Motorola Dennis Woodside ha espresso l’idea di questo tatuaggio password che eliminerebbe per sempre il problema legato alla necessità di inserire codici alfanumerici per l’identificazione. Il tatuaggio in questione sarebbe stato sviluppato dalla società di ingegneria MC10 in Massachusetts, e contiene circuiti elettronici flessibili che si ancorano alla pelle dell’utilizzatore usando una sopra di timbro di gomma.

Nokia aveva già sperimentato l’integrazione tra tatuaggi e telefoni cellulari e Regina Dugan, ex capo dell’US Pentagon’s Defence Advanced Research Projects Agency, ha mostrato la tecnologia a base di silicio che utilizza circuiti elettronici pieghevoli. Inizialmente i cosiddetti “Biostamps” erano stati progettati per uso medico, ma Motorola spiega che potrebbero essere utilizzati con obiettivi di autenticazione per i consumatori.

Motorola è anche al lavoro sulla pillola Proteus Digital Health, già approvata dall’US Food and Drug Administration e dalla Comunità Europea nel 2010. Questa ha un chip computer alimentato da una batteria che sfrutta l’acido nello stomaco del consumatore. La pillola crea un segnale unico, come un tracciato ECG, che può essere raccolto ed utilizzato per venificare l’identità del soggetto.

Innovazioni che aprono la mente a scenari quasi fantascientifici, sono queste le basi per la tecnologia del futuro?

VIA


Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+: