Con gli smartphone e le loro mille funzioni il problema che si pone a tutti gli utenti è sempre lo stesso: la carica della batteria finisce troppo presto. Tra le varie alternative che negli ultimi tempi è possibile reperire nel mercato ve ne è una che si trova nel sito Indiegogo in cerca di fondi per la sua commercializzazione: si chiama Voltmaker ed è un pratico cilindro in grado di ricaricare i vostri device con l’energia incamerata, ma non solo. Questo apparecchio è infatti ricaricabile anche manualmente nelle situazioni estreme dove è proprio impossibile reperire una presa elettrica!

voltmaker-batteria-manuale


Con gli smartphone è ormai possibile fare di tutto: le miriadi di funzioni ed applicazioni integrabili, infatti, permettono agli utenti di servirsi di loro qualsiasi attività devono svolgere durante la giornata. Ma, se questo da un lato ci risulta davvero comodo, ciò ha anche i suoi lati negativi: la batteria, infatti, finisce sempre troppo presto.

Proprio per ovviare a questo problema, alcuni ragazzi hanno realizzato Voltmaker, una piccola batteria portatile, a forma di cilindro, che può esser comodamente ricaricata a casa, per esser poi collegata allo smartphone e caricarlo a sua volta anche se vi trovate fuori. La novità di questa invenzione, però, è ben altro: aprendo una piccola elica montata nel cilindro, e facendola voltare, questa produrrà energia, così che, se anche Voltmaker dovesse ritrovarsi senza energia, essa potrà esser prodotta manualmente ovunque vi troviate. La carica completa la raggiunge in circa 3 ore di volteggi, ma, dopo pochi minuti, essa sarà già pronta a fornire la carica necessaria per ad esempio fare una urgente chiamata.

via


Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+: