Con gli smartphone moderni è possibile effettuare, con una precisione piuttosto alta, varie misurazioni relative ad esempio ai battiti del cuore o allo spreco di calorie durante una corsa. L’ultima di queste particolari funzioni che il vostro dispositivo portatile potrà effettuare è quella di monitorare i terremoti. Con l’app iShake, infatti, potranno essere rilevati i movimenti della terra, ed i dati mandati in tempo reale ai sismologi.

 ishake-terremoto


Collezionare dati accurati ed in tempo reale dei terremoti è sempre stato uno dei problemi che nei tempi ha più afflitto i sismologi. Adesso, però, grazie alle moderne tecnologie impiantate negli smartphone di ultima generazione anche questo problema potrebbe essere risolto.

In smartphone come gli iPhone, ad esempio, è prevista la funzionalità accelerometro, che sarebbe quella che avverte il dispositivo dei movimenti che lo stesso compie permettendogli di modificare la visuale del display a favore di utente. Proprio questo accelerometro è stato oggetto di test da parte di scienziati, che, ponendolo a confronto con un rilevatore di terremoti, ha mostrato che lo smartphone riesce a rilevare un movimento sismico di magnitudo 5 quando posto vicino all’epicentro. Gli scienziati, però,sono certi che perfezionando l’accelerometro i device potranno rilevare anche scosse più lievi.

Inoltre, grazie all’applicazione iShake, tutti i dati rilevati in qualsiasi parte del mondo potranno essere inviati ai sismologi, i quali avranno così modo di studiare i movimenti della terra in tempo reale.

via


Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+: