Il Ministero della Difesa statunitense ha incaricato diverse aziende di realizzare un apparecchio in grado di realizzare elettroencefalogrammi che abbia due fondamentali caratteristiche: che sia portatile e che sia anche economico. Così dalla nascita di questo macchinario, in grado di leggere le onde celebrali ed inviarli a smartphone e tablet via app, ci si domanda se presto si giungerà a poter leggere anche i pensieri delle persone…

 eeg-elettroencefalogramma


DARPA, l’agenzia per i progetti avanzati di difesa del governo degli Stati Uniti d’America, sta così progettando la realizzazione di un EEG, un macchinario predisposto per la realizzazione di elettroencefalogrammi, che abbia la possibilità di essere trasportato con agilità ed essere usato tramite l’invio dei dati raccolti dal cervello umano con una app al proprio smartphone e tablet.

In questa maniera, affermano gli esperti, se qualcuno dovesse subire un trauma sarà possibile verificare immediatamente l’entità dell’ingiuria tramite questo apparecchio e prendere subitaneamente ogni accorgimento necessario. Esso dovrebbe essere incluso in un kit salva vita, da avere sempre a portata di mano, così da svolgere tempestivamente le prime analisi: nel giro di 2 – 5 minuti, infatti, ogni analisi sarebbe completata.

Ciò che inoltre ci si aspetta da questo avanzamento della tecnologia, è che in un futuro, non troppo vicino per la verità, si riuscirà a leggere i pensieri delle persone tramite macchinari molto simili a quelli realizzati.

via


Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+: