Sulla scia di quanto fatto da altri grossi colossi del settore elettronico, anche Apple introduce la possibilità per un gruppo di propri dipendenti di effettuare delle pause lavorative di qualche settimana al fine di concentrarsi e pensare a progetti speciali da introdurre poi nella normale routine quotidiana di lavoro del gruuppo Apple.

tim-cook-ipad-mini


Questi progetti, come specificato dal CEO Tim Cook, escono fuori dal ruolino di marcia già programmato dall’azienda epermettono ai dipendenti di ottenere due settimane di vacanza dagli impegni consueti di lavoro allo scopo di pensare, ideare e sviluppare dei “progetti speciali”. Questa iniziativa è stata introdotta nuovamente dopo diversi anni sull’esempio di quanto viene effettuato da altre società quali Google, il progetto Apple prende il nome di  Blue Sky, che nelle modalità ricorda appunto quello di BigG e del suo  “20 percent time”, il quale concede un giorno alla settimana ai suoi ingegneri selezionati per la creazione di nuovi progetti e servizi.

Il progetto avrà inizio a partire dal prossimo anno 2013 e rappresneta un ottima occasione interna per gli ingegneri Apple di sviluppare nuove tecnologie, ma sopratutto rappresneta un cambiamento nel modo di pensare dell’azienda con sede a Cupertino, una nuova visione che si somma ad altre, decisamente più aperte, introdotte da quando la leadership dell’azienda è stata data a Tim Cook. Questo è uno dei punti forti della gestione Cook nell’azienda, una minore rigidità nei confronti dell’esterno, anche se molti contestano un impoverimento sul piano tecnologico e dell’innovazione.

| via

 


Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+: