Una di motivi principali che hanno portato in questa settimana Tim Cook, CEO di Apple, nel suo secondo viaggio in Cina, è stata la possibilità di incontrare i vertici di quello che è il maggior operatore locale cinese, ovvero China Mobile. La questione sul tavolo è stata con molta probabilità un possibile accordo tra le due aziende che permetta ad Apple di distribuire il proprio iPhone anche con tale operatore, entrando così con maggiore prepotenza sul mercato cinese e cercando di fermare le vendite di Android e Samsung.

apple-china


Un alleanza con China Mobile sarebbe di vitale importanza come dicevamo per diversi motivi, primo fra tutti è il fatto che l’operatore risulta essere il più grande in Cina con oltre 700 milioni di utenti abbonati, numeri che risultano essere il doppio rispetto a tutti gli operatori americani uniti assieme. Oltre a questo problema di accordo fra le parti, che ovviamente dovrà essere remunerativo anche per China Mobile, ci sono anche dei problemi a livello tecnico, l’iPhone infatti deve esseere reso compatibile con le reti dell’operatore, come in fatto in precedenza anche da Samsung, questo non serve per la connettività 4G futura, ma risulta fondamentale per introdurre l’iPhone in Cina con tale carrier entro un breve periodo.

Apple al momento sembra orientata più a portare il modello di contrattazione effettuatata nel territorio degli Stati Uniti anche in Cina, piuttosto che introdurre, come visto negli scorsi giorni, un iPhone economico percontrastare android nelle fasce medie e basse del mercato. 


Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+: