Con l’introduzione di Siri nei device Apple abbiamo avuto modo di conoscere l’assistente vocale dei nostri dispositivi iOS, un “personaggio” virtuale non solo in grado di rispondere alle domande che gli poniamo in modo celere e serio, ma anche di interloquire scherzosamente con l’utente del device. Arriverà presto, proprio sulla scia delle risposte argute date da Siri, un aggiornamento lato server del programma che permetterà all’assistente di chiedere, citando frasi famose, a chi gli pone una domanda, di essere più sintetico ove questa si riveli eccessivamente lunga.

 Siri-sintetico-domande


L’assistente vocale Siri è stata la grande novità introdotta con l’iPhone 4S, e, anzi, pare che proprio la “S” della denominazione sia stata posta in omaggio al programma nuovo di zecca pensato da Apple. Siri si è andato aggiornando, periodicamente, al fine di migliorare non solo gli aspetti tecnici, come la comprensione e la fluidità del linguaggio, ma anche quelli più ludici, inserendo battute e “jokes” per rendere l’interazione con l’utente sempre più piacevole.

E’ notizia di queste ore, riportata dal sito iLounge, che molto presto verranno introdotti dei cambiamenti sull’assistente vocale, affinchè questo, nel caso in cui gli venga posta una domanda troppo lunga, chieda che la stessa venga riformulata più senticamente. Ciò, ovviamente, avverrà nella maniera “Apple”, e dunque con frasi mai scontate e banali riprese da personaggi famosi come Thomas Jefferson o William Strunk. Oltre ad un apparenza divertente, però, vi è una questione tecnica alle spalle: ossia evitare che le domande troppo complicate mandino in tilt l’algoritmo di parsing di Siri.


Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+: