Se pensavate che le battaglie legali dovute alle violazioni brevettuali tra Samsung ed Apple fossero finite, vi sbagliavate! La decisione del tribunale californiano che ha assegnato ad Apple un risarcimento pari a 1.05 miliardi di dollari non ha decretato la fine della vicenda.


Il Wall Street Journal anticipa le intenzioni della casa sud-coreana, sostenendo che Samsung avrebbe intenzione di aggiungere iPhone 5 ed iPhone 4S alla lista dei dispositivi che ritiene lesivi della sua proprietà intellettuale.

Le intenzioni di Samsung, probabilmente in reazione ai recenti esiti legali, sarebbero rivolte verso una causa contro i dispositivi Apple da portare avanti nel 2014. Siccome iPhone 5 non sarà sugli scaffali prima di venerdì, Samsung conferma che potrebbe aggiungere il dispositivo alla lista dei “device problematici” appena avrà occasione di analizzarlo attentamente.

La mossa di Samsung non arriva come inaspettata: recentemente anche Apple ha aggiunto il Samsung Galaxy S III alla lista dei dispositivi illeciti, insieme agli otto brevetti che la casa coreana avrebbe ulteriormente violato ai danni di Cupertino.

Ciò che non è ben chiaro è quali nuovi elementi  di prova potrà offrire Samsung per convincere la corte, e se è possibile che si aspetti un risultato diverso da quello ottenuto ad Agosto.

Ma il 2014 è assai lontano per formulare delle ipotesi valide. Piuttosto la nostra attenzione è rivolta al 6 dicembre, data in cui Apple e Samsung dovranno nuovamente comparire dinnanzi al giudice federale  Lucy Koh: Samsung chiederà di rivedere la decisione precedente, mentre Apple chiederà ben 3 miliardi di dollari di danni.

Un solo dato è sicuro per i fan della Mela: le vendite di iPhone 5 si preparano ad essere da record.

VIA


Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+: