Se una azienda annuncia la vendita di 51 milioni di smartphone e un profitto di 13,1 miliardi di dollari in un solo trimestre, come possono le sue azioni perdere ben 9 punti di percentuale in borsa? Questo è il paradosso Apple che, però, pare trovare una risposta nelle parole di un analista di Wired, il quale afferma che gli investitori hanno a cuore il futuro, e non il passato.

 apple-azioni-paradosso


Se l’idea che una azienda come Appledopo la vendita di una infinità di iPhone per ricavi totali da far girare la testa – possa perdere punti in borsa vi destabilizza, c’è chi ha tentato di dare una risposta. Il fatto che le azioni perdono terreno implica che gli investitori non “credono” in quella azienda e nei suoi prodotti. Ma perchè?

Marcus Wohlsen, di Wired, ha compiuto una attenta analisi affermando che la ragione di questo paradosso sta nel fatto che gli investitori non si preoccupano del passato, ma del futuro. Per quanto le vendite dell’ultimo trimestre possano esser andate a gonfie vele, infatti, a loro interessa capire cosa Apple prospetta per il futuro. L’unica maniera, infatti, per acquistare la loro fiducia e vedere impennarsi le azioni dell’azienda è fornire delle linee guida che siano loro congeniali. Annunciare ad esempio nuovi device come l’iWatch, l’iTV o un iPhone da 5 pollici, affermano gli esperti, potrebbe fornire lo scossone necessario per guadagnare la fiducia degli investitori e far salire le azioni.

via


Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+: