Dopo che ieri il Wall Street Journal aveva dato con aria quasi drammatica la notizia che Apple avesse addirittura dimezzato il rifornimento di pannelli per iPhone 5 a causa, a detta della testata, di uno scarso procedere delle vendite, oggi giunge una secca smentita. Non si trattava di una notizia “fondata” ma semplicemente di un “rumor” che può avere diverse cause.

 iphone-5-ordini


Il fatto che sia stato riportato che le vendite del nuovo iPhone 5 stiano scarseggiando e che conseguentemente i rifornimenti di componenti siano stati drasticamente ridotti è solamente un rumor che, secondo vari analisti, non è altro che una “bufala” creata ad arte per ottenere una riduzione del valore delle azioni Apple in borsa. Subito dopo la diffusione della notizia infatti, il titolo AAPL è crollato, facendo sì che, gli speculatori, potessero acquistare azioni della società californiana sottoprezzo per poi rivederle nel momento in cui saliranno nuovamente.

Altra teoria invece è quella riportata dagli analisti di J.P. Morgan, secondo cui la ragione di questa riduzione nell’ordine di display è dovuta semmai ad un assemblaggio più veloce di iPhone 5, dopo una partenza piuttosto lenta dovuta ai ben noti problemi di “delicatezza” della scocca dell’ultimo melafonino, tanto che, si ricorderà, la Foxconn aveva richiesto un rallentamento dei ritmi di lavoro.

 

via


Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+: