Con una lettera inviata il 24 gennaio, ma resa nota solo ora, l’ufficio Patent and Trademark statunitense ha negato ad Apple il brevetto sul nome iPad Mini. A detta dell’amministrazione, infatti, il termine risulterebbe troppo generico in particolare relativamente al “mini”, che da’ un’accezione quantitativa e non qualitativa del device.

 -ipad-mini


Secondo quanto diffuso in questi giorni, pare che Apple dovrà trovare qualche escamotage per registrare il termine iPad Mini e divenirne esclusiva proprietaria. L’ufficio United States Patent and Trademark ha infatti negato all’azienda di Cupertino il brevetto sulla denominazione, considerando non solo la parola Mini troppo generica, ma anche la documentazione prodotta poco incisiva.

Per quanto riguarda il termine Mini, infatti, l’ufficio ha affermato che esso è solo una qualità dimensionale e non può essere mai considerato quale marchio con un unico significato.

Anche la documentazione prodotta da Apple, stando all’USPTO, non riesce a dimostrare l’esistenza effettiva in commercio di un “iPad Mini”: in particolare, l’azienda di Cupertino, ha corredato la richiesta con uno screenshot nel quale viene mostrato il sito Apple con l’immagine del tablet e la scritta “buy now”. Ebbene, secondo la commissione, il tasto non è sufficientemente vicino allla foto tale da dimostrare univocamente che ciò che l’utente acquisterà, premendo il tasto, è proprio quel device.

Ad ogni modo Apple ha tempo fino al 24 luglio per integrare la documentazione ed accaparrarsi la proprietà del termine.

via


Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+: