Nicolas Allegra, conosciuto sul web con lo pseudonimo Comex, era stato ingaggiato come stagista da Apple diversi mesi fa togliendo di fatto dalla sua attività da hacker di spicco della comunità del jailbreak dei dispositivi iOS, ora però veniamo a conoscenza, tramite lo stesso Comex, che il suo rapporto di lavoro si è concluso, in maniera direi molto strana.

Comex-hacker


Il dubbio che Apple lo avesse assoldato per toglierlo dal lavoro che stava facendo sui jailbreak dei dispositivi iOS è sempre stato forte, ma sembrava poi che la stessa azienda fosse anche interessata al suo notevole talento e conoscenza sul tema sicurezza di iOS.

Allegra sta progettando di concentrarsi sui suoi studi presso la Brown University, e non ha intenzione di tornare  sulla scena del jailbreak dei dispositivi iOS. Lasciate quindi nel cassetto l’idea di vederlo subito al lavoro su un jailbreak per i novi dispositivi con iOS 6, questo perchè probabilmente Apple gli avrà imposto di non poter lavorare su cose simili. Il suo contratto di lavoro non è stato rinnovato con Apple perché l’ex hacker si è dimenticato di rispondere ad un’offerta da parte della società, situazione davvero particolare, che viste anche le dichiarazioni in merito di Comex rende la vicenda alquanto grottesca.

La sua mancanza di risposta alla mail di Apple ha causato il ritiro da parte della stessa società dell’offerta, anche se i motivi potrebbero anche essere altri. Comex ha dichiarato in merito: “Non sono troppo felice, ma non mi sembrava un problema così irrisolvibile”, ha detto Allegra. “La mia partenza è stata più complicata di una semplice e-mail senza risposta,anche se non è stata una brutta fine” .

Sembra quindi che ci sia stato qualcosa, oltre alla mail senza risposta, che ha scatenato questa situazione, peccato davvero non potarlo vedere, a breve, al lavoro sul jailbreak di iOS 6 e dell’iPhone 5.

| via


Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+: