Il mondo del jailbreak e tutta la comunità che ruota attorno allo sviluppo di tweaks e mods per dispositivi iOS sembra che si sta avviando verso una fine senza soluzioni, da una parte gli hacker non riescono a trovare una soluzione che permetta il jailbreak untethered di iOS 6, mentre dall’altra Apple continua a stringere la sicurezza attorno al proprio sistema operativo iOS, diventato ormai troppo chiuso. Questa eccessiva chiusura nei confronti di personalizzazioni dell’interfaccia e del sistema sta portando una progressiva migrazione degli utenti verso Android, molto più libero e personalizzabile, tendenza sottolineata anche da Pod2g, noto hacker che lavora su iOS, il quale si appella ad Apple per far introdurre una maggiore apertura verso le mods e tweak in generale.

jailbroken-iphone


L’esperto di sicurezza afferma che molti dei suoi amici appassionati del mondo geek stanno migrando verso dispositivi Android e l’appello ad Apple è lanciato anche per cercare di fermare questa emorragia. Secondo Pod2g non ci sono problemi tecnici che impediscono ad Apple di permettere agli sviluppatori di proporre modifiche, temi, o quant’altro. Basterebbe allargare le proprie API/SDK ed Apple avrebbe anche la possibilità di verificarle ed approvarle o meno proprio come accade per le normali applicazioni di App Store.

Le parole di Pod2g hanno scatenato subito una petizione attraverso Twitter per raccogliere le richieste degli utenti che poi verrebbero inviate ad Apple come appello per questa sua apertura. Sarà difficile che Apple possa cambiare idea sull’argomento, ma l’avanzata di Android ed altri sistemi operativo più open source potrebbe far vacillare l’estrema chiusura di Apple e del suo iOS. Potete sottoscrivere la petizione direttamente sulla pagina WeWantAnOpeniOS.

| via


Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+: