Rilasciato da pochissimo iOS 6.1.1. da parte di Apple agli sviluppatori, si era in un primo momento pensato che questo rilascio fosse finalizzato a correggere l’exploit utilizzato da evasi0n per il jailbreak untethered. Ed invece non è così. Stando a quanto dichiarato proprio da Pod2G infatti, il nuovo firmware non chiude la falla individuata e sfruttata dal team di hacker.

 Evasi0n-jailbreak-ios611


Visto che a seguito dell’ultimo aggiornamento del sistema mobile iOS il team evad3rs aveva rilasciato il tanto atteso tool per il jailbreak, si era pensato che Cupertino avesse immediatamente inviato la nuova beta di iOS 6.1.1 agli sviluppatori chiudendo la falla sfruttata dagli hacker per lo sblocco. Ma a quanto pare le cose non stanno così. E’ Pod2G a darci la notizia twittandolo tramite il social network, e affermando che l’ultima beta non corregge l’exploit usato da evasi0n, anche se, con molta probabilità, ciò verrà fatto dagli ingegneri di Cupertino con il rilascio, in un prossimo futuro, di un nuovo aggiornamento.

Ovvimente, conclude l’hacker, se non volete perdere la possibilità di godere del jailbreak effettuato, non dovete aggiornare il vostro device alla nuova beta iOS 6.1.1.

Ricordiamo che tra le modifiche ed i bux fix apportati dall’ultimo firmware troviamo migliorie alla navigazione turn-by-turn ed alle mappe in generale. Per conoscere nel dettaglio il changelog fornito da Apple vi rimandiamo a questo articolo.  

via


Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+: