Negli ultimi giorni la comunità del jailbreak è in fermento, dopo mesi di attesa per il rilascio del nuovo tool di sblocco per iOS 6 ed i device Apple di nuova generazione, sembra che ora siano scesi in campo tutti i maggiori hacker del panorama dell’hacking di iOS per risolvere la questione. Come fatto nel 2012 in occasione del rilascio di Absinthe 2.0, gli hacker indipendenti e legati ai vari team si sono uniti formando una nuova formazione che prende il nome di evad3rs e che raggruppa i maggiori esponenti del settore.

evad3rs-logo


A darne la comunicazione è stato Pod2g attraverso Twitter, ed al team evad3rs partecipano MuscleNerd, del Dev-Team, pimskeks dal Chronic-Dev Team, planetbeing, che ha lavorato all’ultimo jailbreak, e ovviamente pod2g. Sembra quindi che le maggiori menti legate al jailbreak abbiano deciso di unirsi per il fine comune di rilasciare. Gli hacker hanno anche affermato di non essere scesi in campo per eventuali donazioni consequenziali al rilascio di un nuovo tool, ed anzi combatteranno fermamente chi cercherà di ingannare gli utenti chiedendo soldi o ricompense per eventuali nuovi tool di sblocco.

Il nome scelto ricorda il fine della procedura di jailbreak, evad3rs deriva infatti da “coloro che evadono”, termine utilizzato per raffigurare metaforicamente l’evasione dal sistema rigido Apple che si compie effettuando il jailbreak. I lavori dopo che gli hacker hanno unito le loro forze sembrano proseguire con molta rapidità, tanto che si ipotizza che il tool sia quasi completato e si attenda solo il rilascio di iOS 6.1 finale da parte di Apple. Come sempre vi terremo aggiornati su tutti gli sviluppi del caso.

 
| via


Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+: