Mancano pochi giorni all’effettuazione del keynote del WWDC 2013 in cui Apple andrà a presentare le novità in arrivo nel breve termine, fra queste potrebbe esserci il servizio di streaming musicale iRadio, che dopo diverse difficoltà nella sottoscrizione degli accordi con le major discografiche sembra che sia in dirittura di arrivo pronto per la sua presentazione. Nelle ultime ore sono arrivati ulteriori dettagli a riguardo di questo nuovo servizio che delineano quello che potrebbe essere il funzionamento generale di iRadio.

pandora-ads


Il rapporto sostiene che iRadio verrà offerto agli utenti gratuitamente, e permetterà di integrare annunci audio e annunci per cellulari standard,  tutti altamente mirati per la tipologia di servizio offerto. Questo sistema di annunci posizionati tra una canzone e l’altra permetterà ad Apple di offrire il servizio gratuito, un offerta davvero molto interessante considerando gli abbonamenti mensili di utilizzo che propongono altri servizi simili come Spotify o Google All Music Access.

Una dirigente dell’industria musicale che è stata vicina alle trattative tra Apple e le major discografiche, riferisce che i termini di iRadio sono più favorevoli per le etichette discografiche di altri servizi di streaming perché  si prevede che iRadio possa aumentare le canzoni scaricate. Ma non è tutto qui,  gli utenti saranno in grado di acquistare la canzone che stanno ascoltando attraverso iTunes, effettuare una sincronizzazione con iTunes Match se sottoscrivono tale servizio aggiuntivo, mantenendo il brano in un servizio di storage cloud-based potendo accedervi su qualsiasi dispositivo iOS.

Tuttavia, il servizio non consentirà agli utenti di cercare e riprodurre un brano specifico on-demand, come con Spotify Apple sarà anche in grado di praticare tariffe pubblicitarie superiori a quelli dei concorrenti come Pandora, in quanto gli annunci di quest’ultima possono essere destinati solo agli utenti in base al sesso, codice di zona, ed abitudini di ascolto, mentre Apple può indirizzare gli utenti in base a diversi fattori, tra cui i gusti di intrattenimento che includono film, la televisione, e le preferenze delle app.

Attendiamo quindi il prossimo lunedì 10 giugno quando nel corso del WWDC 2013 dovremmo avere qualche indicazione aggiuntiva in merito.

 
| via


Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+: