L’arrivo dei nuovi modelli di iPhone in diverse zone del mondo, ha attirato lunghe file di acquirenti il giorno del suo debutto. I nuovi iPhone 5c e 5s sono in vendita da oggi in città come New York, Londra, Sydney ed Hong Kong, e stati come Giappone e Francia.

feat


L’attesa per i nuovi modelli è stata altissima, ed in alcune zone sono iniziati veri e propri camping davanti ai negozi già da giorni per essere i primi ad acquistare un nuovo iPhone.

A New York i clienti sono arrivati in blocco e hanno sostenuto lunghe file per entrare nel flagship store sulla 5th Avenue. A Monaco circa 2000 persone si sono messe in coda, mentre a Bejiing per accedere al negozio era necessaria una prenotazione online. A Tokyo il negozio di Ginza ha dovuto sostenere una folla di 800 persone, di cui alcune travestite da Batman oppure con maschere del co-fondatore di Apple Steve Jobs (incluso Jeans e dolcevita Nero).

Ginza

All’Apple Store parigino zona Opera, invece, dozzine di persone attendevano dalle 19:30 pronti a trascorrere la notte ed affrontare le previsioni di pioggia. Alcuni hanno campeggiato con coperte e sedie da campo. In zona Louvre un gruppo di 20 italiani ha atteso da ieri pomeriggio: dopo essersi organizzati su Facebook hanno preso insieme un bus che li ha portati direttamente nella Ville Lumiere per il lancio dell’atteso Melafonino.

Bondi-Junction

A Londra la fila fuori al negozio di Regent Street ha raggiunto una lunghezza di ben 1.6 km, l’attesa interminabile è stata ripagata con esibizioni danzanti all’uscita per aver finalmente “completato la missione”.

In molti sono stati vittime di quella che, a ragione, è stata definita “La Febbre dell’Oro“: il device maggiormente gettonato è stato sicuramente l‘iPhone 5s in versione oro, subito esaurito in gran parte dei punti vendita e considerato un modello distintivo davvero innovativo. Un sondaggio sui primi 25 clienti del negozio di Pechino ha scoperto che 22 era in fila per il più costoso 5S e solo 3 per il 5c.

Munich

E’ la prima volta, inoltre, che Apple presenta i nuovi prodotti in Cina insieme ad altri grandi paesi, piuttosto che attendere il consueto ritardo di tre mesi. Un sicuro tentativo per attirare nuovi clienti nel più grande mercato emergente del mondo. Molti utenti si sono detti contenti e soddisfatti della scelta di poter immediatamente acquistare un iPhone nell’Apple Store più vicino, piuttosto che procurarselo da USA o Hong Kong. Tim Cook finalmente ha deciso di trattare la Cina con la stessa importanza degli USA, ha affermato Tony Yu, burocrate cinese sveglio dalle 2 per recarsi al negozio di Pechino.

Molti analisti sostengono che questo sia un periodo cruciale per Apple: le vendite dipenderanno tutte dalle reali capacità dell’azienda di rifornire i negozi rapidamente con i modelli subito esauriti, per evitare i problemi avuti l’anno scorso con iPhone 5 e le lunghe attese dovute alle catene di montaggio e ai sistemi di produzione.

VIA


Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+: