iOS 6.1 è stato rilasciato da soli pochi giorni e le nuove funzionalità introdotte da esso sono veramente poche, ma nonostante questo a poche ore dal suo rilascio ufficiale è già stato installato in una percentuale significativa di iPhone, iPad e iPod touch. Onswipe, ha monitorato l’adozione di iOS 6,1 notando dei numeri da record per questo ultimo firmware Apple, passato  dal 11,35 per cento entro di adozione delle prime 24 ore, fino a un impressionante 21,81% dopo sole 36 ore dal suo rilascio.

iOS61-adozione



Onswipe sta raccogliendo i dati di oltre 13 milioni di utenti attivi al mese sulla piattaforma iOS, numeri che rappresentano una significativa base statistica. Onswipe CEO Jason Baptiste ha spiegato in un’intervista che l’adozione record di iOS 6.1 sta dando mostrandfo una curva di adozione più veloce che mai nella storia di qualiasi sistema operativo.

Si consideri che quando Apple ha pubblicato il suo iOS 6 update, ci è voluto circa una settimana per raggiungere un tasso di adozione del 44,58. iOS 6.1 è in crescita ad un ritmo più veloce, e sembra essere sulla buona strada per continuare ad infrangere i record di adozione. Baptiste si è interrogato sui possibili perchè di questa sua decisione, arrivando ad una conclusione che il sistema di aggiornamento OTA Over The Air ha semplificato la modalità di aggiornamento dei dispositivi iOS e tale sistema dopo una prima fase di rodaggio sta incominciando a divenire diffuso e digerito nelle sue procedure dagli utenti finali.

Il fatto che gli utenti abbiano preso confidenza con la modalità OTA per aggiornare in maniera veloce i propri device è una grande notizia anche per gli sviluppatori, sia di applicazioni native e piattaforme web-based mobile-friendly  come Onswipe perché significa che possono creare esperienze che saranno le stesse per un numero maggiore di clienti in una sola volta, senza dover tener conto di diversi versioni di software con peculiarità idiosincratiche.

Android Jelly Bean a confronto  ha avuto finora solo il 10 per cento di adozione pu essendo stato rilasciato nel mese di luglio 2012, da questo capiamo come Apple riesca a eliminare il problema frammentazione ai propri sviluppatori.

| via


Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+: