Un recente studio effettuato in USA relativamente a guadagni generati da App Store ha rilevato delle interessanti notizie relativamente ai guadagni che riescono ad ottenere i singoli sviluppatori. Sembra infatti che la metà dei proventi generati dalla vendite delle applicazioni e giochi sia destinato a pochi, ad una cerchia  di circa 25 sviluppatori, mentre quelli più piccoli faticano sempre di più a trovare visibilità.

iTunes-11-app-store


La ricerca è stata fatta da Canalys, la quale ha dimostrato come in USA i primi 25 sviluppatori di App Store vadano a generareda soli circa il 50% del fatturato di tutto lo store complessivo. I restanti migliaia di sviluppatori minori, si trovano quindio a lottare per la sopravvivenza spartendosi una fetta di torta del restante 50%. Tra i maggiori sviluppatori, o meglio case produttrici, troviamo le più famose iouse games quali  Zynga, Electronic Arts, Disney, Kabam, Rovio, Glu, Gameloft e Storm8 di TeamLava.

Questo successo è determinato da un mix che contiene un elevato numero di titoli per ogni azienda, pensiamo solo a Zynga che ne conta 15 tra le prime 300 più redditizie, e dal successo di alcuni titoli famosi del mondo dei videogiochi. Sono meno felici gli sviluppatori che si concentrano su altre tipologie di app, che faticano ad emergere e ritagliarsi una piccola visibilità nella miriade di applicazioni disponibili. Apple dovrà quindi lavorare in modo da garantire uno spazuio equo ad ognuno degli sviluppatori che porta contenuti al proprio negozio virtuale, non relegandoli solamente ad essere dei numeri nel caos di App Store.

 

 


Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+: