Da mesi si parla ormai con insistenza di una possibile  introduzione a breve, sui dispositivi mobili Apple, dei nuovi display progettati da Sharp ed aventi tecnologia IGZO. Ora i colloqui fra le due aziende sarebbero già alle fasi avanzate, secondo quanto riportato da DigiTimes, Apple sta valutando la possibilità di utilizzare schermi IGZO per i device di prossima generazione quali iPhone, iPad e iPad mini, notizia confermata anche dai rumors provenienti da Taiwan, dove si concentrano i principali fornitori hardware dell’azienda con sede a Cupertino.

Sharp-IGZO-display


Apple starebbe valutando con Sharp se la stessa azienda è in grado di garantire i numeri di forniture richiesti i quali sarebbero garantiti anche grazie all’apporto di altre due aziende quali AU Optronics e Innolux Corporation. Lo scorso aprile, Sharp, che ora ha fra gli azionisti anche Foxconn, partner storico nella produzione Apple, ha annunciato di aver iniziato la produzione di volumi di massa di pannelli IGZO.

IGZO, che è l’abbreviazione di ossido di zinco indio gallio, è una tecnologia di display che permette di ottenere dei grossi benefici quali una più alta densità di pixel, migliore sensibilità al tocco, minore consumo energetico, e misure di ingombro minori, tutte caratteristiche molto apprezzate da Apple. L’azienda con sede a Cupertino, stando ai rumors, aveva già pianificato di introdurre questa tecnologia con la sua terza generazione di iPad, ma  Sharp non è stata in grado di produrre gli schermi IGZO nel tempo, spingendo Apple a ritornare alla tecnologia più convenzionale affidandosi al silicio amorfo.

Se Apple dovesse utilizzare effettivamente gli schermi IGZO avrebbe la possibilità di ottenere un iPad 5G molto più sottile e leggero di quello attuale, ed anche di montare un display Retina all’iPad Mini, nonchè avere anche la possibilità di ottenere un iPhone 5S ancora più leggero di quello attuale.

 
| via


Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+: