L’arrivo su iOS del popolare browser di Google ha scatenato non poco scalpore, piazzandosi in meno di 24 ore dal lancio in cima ai download di App Store. Ecco come appare la situazione trascorso un mese e sfumato il brusio iniziale.


 Il browser di punta di Google, molto apprezzato per le sue prestazioni desktop, ha portato su iOS una ventata di novità e numerose aspettative da parte degli utenti, sempre interessati a nuove soluzioni di terze parti per quanto riguarda l’alternativa a Safari, browser proprietario di Apple.

Un nuovo report pubblicato da Chitika ci mostra i risultati ottenuti da Chrome trascorso un mese dal lancio ufficiale su iOS.

Il rapporto si basa su centinaia di migliaia di impressioni raccolte sul network della compagnia, fornendo un rilevante campione d’analisi (in Usa e Canada): in testa, in quanto browser preinstallato di default, troviamo Safari che tra i browser iOS viene utilizzato da ben l’85.6% dell’utenza.

Nel conteggio globale, altri browser coprono una fetta d’utenza pari al 13% d’utilizzo, mentre Chrome si assesta solamente sull’1.5%, raccogliendo in pratica poco più del 10%  d’uso tra i browser di terze parti.

Chitika afferma che il browser di Google vede “livelli moderati di crescita”: ciò potrebbe essere ascrivibile alle ancora rilevanti limitazioni che Apple pone ai browser di terze parti (i link delle app, ad esempio, verranno sempre aperti tramite Safari), oltre ovviamente alla “fedeltà” degli utenti della mela verso il browser proprietario.

Sicuramente il browser di Google ha tutte le carte in regola per essere un valido competitor anche nella sua versione mobile, come si è visto dai dati di download dei giorni di lancio. Con le adeguate modifiche per migliorare le sue prestazioni sui dispositivi mobili, Chrome potrebbe veder nettamente aumentato il suo utilizzo tra gli utenti.

VIA


Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+: