Apple Maps è l’applicazione in-house di mappe dell’azienda di Cupertino entrata ufficialmente in azione sull’ultimo sistema operativo iOS 6. L’intenzione di scalzare così l’avversario più temuto nel settore mappe (Google Maps) ha prodotto un’applicazione che molti utenti hanno ritenuto inaccurata, piena di bug e senza il supporto internazionale che invece Google Maps possiede.

apple-maps


Apple Maps è però ancora in fase di revisione, nel tentativo di riuscire a posizionarsi in una posizione leader tra le applicazioni del genere: tra gli ultimi progressi raggiunti, alcuni report comunicano che la compagnia di Cupertino ha finalmente attivato la navigazione vocale turn-by-turn della sua applicazione mappe in Australia.

Diversi tweet degli utenti di iOS 6 del paese confermano che il servizio a lungo atteso è finalmente disponibile (anche se il lancio era previsto per lo scorso mese): attesa dunque ripagata e, a giudicare dalle reazioni iniziali, sembra funzionare abbastanza bene. Alcuni utenti hanno notato, tuttavia, che ci sono comunque alcuni nomi mancanti o non accurati, di località suburbane nei dintorni di Melbourne.

Il nuovo servizio mappe di Apple ha sollevato un gran numero di discussioni sull’effettiva validità della nuova applicazione molte le opinioni discordanti che ancora si riscontrano tra gli utenti e che tendono a privilegiare la più “navigata” applicazione proposta da Google.

VIA


Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+: