Amarli o odiarli “questo é il problema”, ma a quanto pare gli utenti hanno espresso il loro voto con il portafogli. I Phablets hanno tutto le specifiche che gli utenti adorano: schermi più grandi, processori bestiali, tonnellate di RAM e di stoccaggio, senza tralasciare batterie che sembrano durare per sempre. Nei prossimi giorni, tutte le società di tecnologia sono in procinto di rilasciare un phablet. LG ha annunciato il suo nuovo phablet G2 a New York City. Vediamo più da vicino questo device che promette di essere un phablet dal facile utilizzo con una sola mano.

LG-G2-1


La parte anteriore del LG G2 è quasi tutta schermo, a parte la piccola fotocamera frontale da 2.1 megapixel e porta per auricolare in alto. Il display é IPS da 5.2 pollici con risoluzione da 1080p che si estende da bordo a bordo. Il touchscreen è costituito dall’anti-impronte Sapphire Crystal Glass, che apparentemente è tre volte più forte del vetro temperato utilizzato in altri smartphone. Nonostante l’ampio display, il G2 non é pesante grazie alle sue enormi cornici super-sottili. In effetti, le dimensioni del G2 sono comparabili con il Samsung Galaxy S4. L’unica differenza é lo spessore, 8,9 millimetri, contro 7,9 millimetri del GS4.

Quanto a specifiche tecniche, il G2 ha un processore 2,26 GHz quad-core Snapdragon 800, 2GB di RAM, 16GB o 32GB di memoria interna, NFC, 4G LTE e una batteria da 3.000 mAh. Sul retro, il G2 ha una fotocamera da 13 megapixel con flash a LED in grado di catturare video HD 1080p a 60 fotogrammi al secondo. Sotto l’obiettivo sono presenti i pulsanti del volume e il pulsante di accensione.

E dal momento che il G2 non è uno smartphone Nexus o di un dispositivo di gioco “Google Edition“, é dotato di Android 4.2.2 con la propria interfaccia personalizzata da LG.

La decisione di LG di spostare i pulsanti del volume e il pulsante di alimentazione sul retro del telefono, invece di metterli ai lati, potrebbe sembrare strana in un primo momento, ma se ci si ferma e si pensa per un secondo, si può notare che il G2 (e i phablets in generale) sono piuttosto ingombranti per la maggior parte delle persone da utilizzare con una mano sola, e allora perché non spostare i pulsanti in un punto dove il dito indice può raggiungere comodamente? E questo è esattamente il motivo per cui i pulsanti sono stati collocati nella parte posteriore. Infatti non si ha nessun tipo di problematica ad utilizzare il G2 con una mano sola.

LG-G2-una-mano

Sul prodotto la società sostiene che il G2 é dotato della prima fotocamera per smartphone da 13 megapixel con una stabilizzazione ottica innovativa in grado di scattare foto nitide anche in situazioni di forte movimento.

Un altro settore dove LG vuole stupire è il suono. Qualità superiore con “Hi-Fi sound” che si avvicina a quella degli studi di registrazione, il G2 può pompa melodie a 24 bit/192kHz.

Vi lasciamo con un video che introduce il G2 di LG.

| via


Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+: