Ciao Indigo! Per gli utenti con dispositivi Windows Phone 8 ed Android questo suonerà presto come un nome familiare. Si tratta di un personal assistant, un assistente vocale che sembra sarà lanciato su tutti i device del sistema operativo di Microsoft e Google entro fine mese, precisamente dal 23 aprile.

indigo


Con Indigo sarà possibile sostenere conversazioni intelligenti con il sistema che si dice essere in grado di capire frasi semplici, relative alla vita quotidiana. Pensate a Siri (il paragone è intuitivo) ma più funzionale ed implementato con nuove caratteristiche che avevamo già avuto modo di scoprire allo scorso MWC.

Se davvero Indigo manterrà le sue promesse e sarà in grado di comprendere input vocali senza comandi speciali, la mania dell’assistente personale sarà presto diffusa tra gli utenti Windows Phone ed Android. In realtà WP ha già un’esperienza di assistenza personale ben consolidata chiamata Ask Ziggy ed Indigo avrà funzionalità simili ma con un’esperienza che si potrà personalizzare costruendo un proprio profilo con interessi personali ed hobby.

Un altra interessantissima possibilità offerta da Indigo è il cross-platform: si potrà iniziare la conversazione su un dispositivo e portarla su un altro (che sia Android o Windows Phone) e, secondo il sito ufficiale, sarà anche in grado di:

  • Sfruttare i social network ed eseguire comandi senza richiedere dettagli d’accesso e digitare una singola riga. In pratica essere in grado di inviare tweet, aggiornare Facebook ed altro ancora direttamente dalla schermata di avvio senza caricare alcuna applicazione.
  • Consigliare ristoranti locali. Indigo è integrato con Yelp, per aiutare a trovare luoghi ideali da frequentare.
  • Ricercare nel web utilizzando Google, Bing ecc per cercare qualsiasi cosa si desideri
  • Comporre email quando si è in movimento ed inviarle ad un contatto, senza usare le mani
  • Riprodutrre musica da Spotify, selezionare l’artista, la canzone o anche uno stato d’animo.

In attesa dell’arrivo ufficiale di Indigo, vi lasciamo un video che ne mostra parzialmente il funzionamento, un modo per iniziare a “familiarizzare” con il nuovo amico che approderà sui terminali Android e Windows Phone.

VIA


Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+: